domenica 30 novembre 2008

Twilight - il film


Titolo originale: Twilight
Genere: Romantico
Regia: Catherine Hardwicke
Durata: 120 min ca.
Interpreti Principali: Kristen Stewart, Robert Pattinson, Billy Burke, Peter Facinelli, Elizabeth Reaser, Nikki Reed, Ashley Green, Jackson Rathbone, Kellan Lutz.
______________________________________________
Ebbene sì. Penserete: "e che palle cò sto film di Twilight!". Ed è quello che penso anch'io, per questo ho deciso di raccontarvi la mia storia, come ad una specie di riunione di A.A., solo che invece noi siamo "i coglioni che hanno buttato sette euro per vedere un film del cazzo".

Il cinema della piccola città di provincia in cui vivo ha un bar annesso. Avendo finito le mie commissioni un'oretta e mezza prima dell'inizio dello spettacolo, vado lì, pago due euro una lattina di birra che sapeva di piscio, e mi siedo fuori a fumare una sigaretta contemplando la scena alla Super Quark che mi si presentava.
Neanche fossi ad un concerto, la gente arriva UN ORA PRIMA DELLO SPETTACOLO (e ripeto, vivo in provincia) a comprare i biglietti. Qualche minuto prima dell'ingresso si forma una calca allucinante, e delle imbecilli dietro di me pianificano catene umane e buffonate del genere.
Addirittura la gente corre per salire in sala, giuro, sono rimasta basita (anche perchè la sala alla fine è risultata comunque semivuota).
Mi siedo in un posto decente insieme alle mie amiche, e appena calano le luci la sala scoppia in un urlo da crisi ormonale. Idem quando entra in scena Robert Pattinson, il "bel tenebroso" della situazione, Edward Cullen, il vampiro romantico, strafigo e sessualmente represso. Tutti gli altri attori sono solo di contorno, la vera funzionalità del film è contemplare la figura (espressiva quanto l'ispettore Derrick) dell'idolo delle fangirls.
Insomma, dovrebbero distribuire gratuitamente il porto d'armi all'entrata.

Con il mio occhio da ragazza che è di certo troppo cresciuta per il fangirlismo (anche se purtroppo è una malattia che può colpire certi soggetti predisposti a qualunque età), ho trovato il film carino.
Non ho applaudito, non ho detto "waaaah è sTuPeNdO!!!11!!", ma l'ho trovato passabile.
La fotografia non è male, anche se a tratti è davvero da mal di testa (inquadrature "futuristiche" fallite), ho gradito particolarmente la scelta dei colori freddi e desaturati. Gli effetti speciali non sono il massimo ma comunque buoni, la colonna sonora a volte calza perfettamente (vedi: "Supermassive Blackhole" dei Muse nella scena del baseball).
Il film rovina totalmente il libro (si, l'ho letto): non approfondisce il carattere dei personaggi (che, ricordiamo, a parte Pattinson sono tutti irrilevanti), non rende la temporalità della storia, facendo sembrare tutto un delirio di una manica di imbecilli.
E, ahimè, ci sarà anche un sequel (speriamo non uno per ogni libro).

In conclusione direi che non ne vale la pena. Se proprio dovete, andateci nei giorni in cui si paga di meno (e portatevi il Valium se non volete avere ragazzine minorenni sulla coscienza), scaricatevelo o aspettate che esca da blockbuster. E' il classico filmetto di seconda categoria da guardare la domenica pomeriggio quando non si ha nulla da fare: piacevole per passare un pò di tempo, ma nulla di più. Un pò come guardare le repliche di Lizzie McGuire su Italia uno, il target è lo stesso.

voto: 5/10.

12 commenti:

Valerio Martini ha detto...

Hai vinto.
Sappilo.

daniellezer0 ha detto...

no, è Pattinson che vince.
almeno finchè Chuck Norris non ci farà il piacere di eliminarlo.

Valerio Martini ha detto...

Ahaha Pattinson ha fallito su tutti i fronti.

Pickles ha detto...

lol :°D beh in ogni caso hai visto che sai scrivere? >_<

daniellezer0 ha detto...

come no :D

zoe ha detto...

in una parola : sciapo.
Ah e ricordiamo anche la scena di 0,3 secondi in cui compare la Meyer .-.

Pickles ha detto...

ahaha giusto! col suo fido portatile u_ù

daniellezer0 ha detto...

...dov'è che compare la meyer?

Valerio Martini ha detto...

Come?
Non l'hai notata?
Cioè l'ho capito io che nemmeno so com'è fatta la Meyer (una specie di Lorelei Gilmore sfatta).

daniellezer0 ha detto...

si è vero, c'assomiglia :°D
comunque per la maggior parte del film mi sono impegnata a dire alle mie amiche di stare ZITTE. ç_ç

Debbyland ha detto...

sono pienamente d'accordo..all'uscita dal cinema la mia prima frase è stata : "meno male che i sette euro dell'ingresso non li ho pagati io" :°°)

Carmelinda. ha detto...

io non l'ho visto :|
non ancora :|
ma ne parlano tutti così bene :D